Nuova direttiva del MIT sui requisiti del Sistema Nazionale Ciclovie Turistiche

logo_cc_fiab

Il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio, considerata la necessità di individuare requisiti di pianificazione e standard tecnici di progettazione omogenei in tutto il territorio nazionale, che le ciclovie turistiche debbano possedere per essere inserite nel Sistema Nazionale Ciclovie Turistiche, ha emanato la seguente direttiva, finalizzata ad individuarne il sistema, i requisiti, i percorsi e itinerari che la costituiscano.

Sistema Nazionale Ciclovie Turistiche

Il Sistema Nazionale Ciclovie Turistiche è una rete di ciclovie di interesse nazionale a preminente interesse turistico. In sede di prima attuazione tale sistema è costituito da percorsi prioritari individuati dalla legge. In particolare:
  1. Verona – Firenze (Ciclovia del sole)
  2. Venezia – Torino (Ciclovia VENTO)
  3. Da Caposele (AV) a santa Maria di Leuca(LE) attraverso la Campania, la Basilicata e la Puglia (Ciclovia dell’acquedotto pugliese)
  4. Grande raccordo anulare delle biciclette (GRAB di Roma)
  5. Ciclovia del Garda
  6. Ciclovia Trieste – Lignano Sabbiadoro – Venezia
  7. Ciclovia Sardegna
  8. Ciclovia Magna Grecia (Basilicata, Calabria, Sicilia)
  9. Ciclovia Tirrenica
  10. Ciclovia Adriatica

Requisiti e standard tecnici

In attuazione dei protocolli d’intesa i requisiti di pianificazione e gli standard tecnici di progettazione per la realizzazione delle ciclovie turistiche facenti parte del Sistema Nazionale delle Ciclovie Turistiche sono quelli di cui all’allegato A, che fanno parte integrante della presente direttiva.

Allegate le direttive e il contributo FIAB al gruppo di lavoro Ministeriale

direttiva n 375_20170720 direttiva n 375_20170720_Allegato A 170414 – CONTRIBUTO DI FIAB AL GRUPPO DI LAVORO dm MIT n 85 del 14 marzo 2017-1