Il reato di omicidio stradale – Cagliari Mobility Lab

Il 25 giugno 2021 alle ore 18.00, sulla piattaforma Zoom, riprendono gli incontri del Cagliari Mobility Lab per parlare del reato di omicidio stradale: dalle responsabilità per i gestori delle infrastrutture alle conseguenze per i conducenti in relazione ai limiti di velocità.
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email

Logo Cagliari Mobility Lab

Il 25 giugno si terrà il quinto incontro tematico sulla mobilità organizzato dal Cagliari Mobility Lab.

Per partecipare all’incontro è necessario accedere alla piattaforma Zoom al seguente link

ID riunione: 879 3696 0617

Passcode: 832387

Questa volta si parlerà di sicurezza stradale analizzando le fattispecie dei reati di omicidio stradale e lesioni stradali, dal punto di vista delle responsabilità per gli enti gestori e per i cittadini.

Interverranno i rappresentanti dell’AIIT (Associazione Ingegneri del Traffico e dei Trasporti), AMI (Associazione Motociclisti Incolumi), FIAB (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta), Ordine degli Ingegneri ed UTP (Associazione Utenti Trasporto Pubblico).

INTERVENTI

  • Introduce e modera: Michele Vacca – Referente Sardegna AMI/UTP
  • Avv. Pino Napolitano – Dirigente Gestione Procedimenti Entrate Extra Tributarie di Roma Capitale, già Comandante Polizia Locale di Pistoia: Omicidio stradale e lesioni stradali gravi: le aggravanti derivanti da violazione di norme di comportamento tipizzate; luci ed ombre
  • Commissario Capo Dott. Inti Piras – Dirigente la Sezione Polizia Stradale di Sassari
    Il controllo della velocità quale strumento di contrasto agli incidenti stradali
  • Dott. Sergio De Nicola – Sostituto Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Cagliari: L’estensione della responsabilità amministrativa da reato agli Enti territoriali e alle Società concessionarie della rete autostradale, per i reati di omicidio stradale e lesioni colpose derivate da incidenti con violazione al C.d.S., può contribuire a ridurre il numero dei morti e dei feriti sulle strade italiane? (osservazioni iure condendo su Cassazione Penale, 4.a Sez., sentenza 18 gennaio 2017 n°2438);
  • Michele Vacca – Referente Sardegna AMI/UTP: La maleducazione civica e l’insicurezza stradale: gli effetti sui cittadini dei divieti irrispettabili.