MOZIONE sulla CICLABILITA’ VIA MARCONI approvata all’UNANIMITA’: SI RICHIEDE, ALLA GIUNTA DI

IL CONSIGLIO COMUNALE DI CAGLIARI IL 28 GIUGNO 2017

                        HA APPROVATO ALL’UNANIMITÀ’ LA MOZIONE                               “CICLABILITA’ VIA MARCONI”

SI RICHIEDE ALLA GIUNTA DI

  • Avviare gli studi e la progettazione dei collegamenti ciclabili tra Cagliari e Quartu S.Elena, utilizzando in PRIMIS viale Marconi e, solo qualora tecnicamente non possibile, utilizzando in subordine percorsi limitrofi alternativi a condizione che siano ben illuminati e vicini al viale;
  • Individuare, nelle more della redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS), le soluzioni per l’inserimento dei percorsi nella direttrice sudetta all’interno dei fondi sulla ciclabilità previsti dal PON METRO.

La discussione della mozione è stata molto approfondita, con 23 consiglieri intervenuti in rappresentanza di tutti i gruppi politici presenti in consiglio, andata avanti per oltre due ore e successivamente con la votazione finale favorevole all’UNANIMITA’, presenti al momento delle votazioni 28 consiglieri che hanno contemporaneamente schiacciato il pulsante verde da fare illuminare il grande tabellone delle votazioni del Consiglio Comunale di Cagliari e anche i nostri occhi,  presenti in aula tutta la sera una ventina di  ciclisti in rappresentanza del comitato metropolitano.

 Veramente una serata eccezionale per noi del comitato ma pensiamo che anche a tanti consiglieri rimarrà impressa per tanto tempo. Si contava su una buona solidarietà da parte di molti consiglieri come abbiamo avuto modo di riscontrare in tantissimi cittadini, in questi giorni di raccolta firme, ma sentire tanti interventi di buon livello sulla mobilità ciclistica da parte di quasi tutti i gruppi politici e avere un voto unanime del consiglio comunale va ben oltre le migliori previsioni. Oltre alla precisa presentazione della mozione da parte del consigliere Alias, la replica altrettanto scrupolosa dell’assessore alla viabilità Marras che ha ammesso di condividerne le finalità ma che gli uffici tecnici gli hanno presentato delle criticità nella progettazione dell’opera.

Nella discussione in aula si sono succeduti a parlare tanti consiglieri e che alcuni hanno colto l’occasione di parlare oltre della problematica in oggetto “la ciclabilità nel viale Marconi” ma anche delle condizione delle piste ciclabili cittadine, il suo utilizzo e la mancanza del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Nel dibattito è intervenuto due volte lo stesso sindaco Massimo Zedda, suggerendo delle soluzioni tecniche che noi condividiamo e che potrebbero essere una soluzione per le criticità da qualcuno indicate nello stesso viale Marconi, cioè le piste in quota del marciapiede e l’utilizzo promiscuo in alcuni tratti delle stesse.  

Questo di ieri per noi è solo un passaggio positivo molto significativo, avere il voto favorevole e cioè l’INDIRIZZO POLITICO favorevole da parte del Consiglio Comunale sulla ciclabilità nel viale Marconi, ci conferma la sensibilità, la attenzione e la scelta politica chiara da parte dell’amministrazione Zedda verso la mobilità sostenibile e ciclabile.

Sia chiaro in questi giorni abbiamo tutti assieme portato avanti diverse iniziative a sostegno della nostra proposta, con anche la raccolta di migliaia di firme, ma questo non deve lasciare intendere che ci sono vincitori e vinti, perché cosi non è, ma solo ruoli diversi e responsabilità diverse che dovranno attentamente verificare tutte le possibili soluzioni tecniche nel rispetto dell’indirizzo politico ricevuto.

Noi chiaramente siamo disponibili a tutti i confronti e vigileremo fino alla realizzazione di tutto il percorso del corridoio ciclabile da Cagliari a Quartu, come in parte previsto dal corridoio del PON Metro da Piazza S. Benedetto di Cagliari al Comune di Quartu con il coinvolgimento della Città Metropolitana e dei comuni direttamente interessati di Quartu, Selargius, Quartucciu e Monserrato.

Pensiamo che lungo l’iter del progetto e la sua realizzazione possano necessitare delle iniziative di sensibilizzazione ma non vorremo debbano necessitare altre manifestazioni significative, intendiamo  comunque tenere  alta la vigilanza di tutta la mobilità ciclistica metropolitana.

sempre                 #vialemarconi ciclabile