INSEGNARE AD ANDARE IN BICICLETTA CON IL “PATENTINO” IN TASCA

logo_cc_fiab

 Progetto “A.Bi.Ci.” realizzato dalla FIAB Cagliari Città Ciclabile nella scuola di via Santa Maria Chiara a Pirri

IMG_20150416_100803

INSEGNARE AD ANDARE IN BICICLETTA CON IL “PATENTINO” IN TASCA

di Paolo Trudu 

“A.Bi.Ci”, è il titolo del progetto scolastico presentato dalle insegnanti del plesso di scuola primaria di via Santa Maria Chiara dell’Istituto comprensivo di Pirri-Cagliari, allo scopo di stimolare i bambini all’utilizzo corretto e in sicurezza della bicicletta.

A BICI Pirri 2015 1

A coinvolgere le colleghe, è stata Laura Cocco, insegnante del plesso in cui sono ubicate sei classi.

La gestione del progetto è stata affidata a “FIAB Cagliari Città Ciclabile onlus” che, in dodici ore, due per classe, ha presentato ai bambini video e slides per insegnare loro la storia e le modalità per usare la bicicleta in sicurezza.

Le lezioni, svoltesi nelle classi alla presenza delle insegnanti, sono state partecipate e apprezzate da tutti i bambini che hanno potuto, così, imparare “cose nuove” sul mezzo a due ruote.

Infatti, come ha tenuto a precisare Laura Cocco, il titolo del progetto “A.Bi.Ci”, «deve essere inteso proprio come l’abc, il fondamento della bicicletta e l’incremento corretto del suo utilizzo, affinché i bambini possano davvero imparare ad essere protagonisti, oggi e in futuro, della salvaguardia ambientale».

A BICI Pirri 2015

La conclusione dell’esperienza si è svolta sabato 9 maggio al parco di Terramaini dove, nello spiazzo al primo ingresso i responsabili di “FIAB Cagliari Città Ciclabile onlus” hanno allestito percorsi e slalom per mettere alla prova le abilità dei bambini e insegnare loro i principi fondanti per poter andare in bicicletta non solo in libertà, ma tenendo presente le principali regole del codice della strada che devono essere assolutamente rispettate da tutti, grandi e piccoli.

Laura Cocco esprime soddisfazione per come si è svolto il progetto, ei risultati estremamente positivi che si sono raggiunti, ringraziando prima di tutto le colleghe che hanno accolto l’iniziativa, poi la dirigente scolastica che per l’occasione ha impegnato anche una somma importante delle risorse scolastiche.

«Con questo progetto – ha detto Laura Cocco – l’istituto, infatti, si è anche dotato di un consistente numero di pettorine gialle fosforescenti personalizzate con il nome della scuola, quelle che devono usare tutti i ciclisti per essere visibili su strada. Queste pettorine potranno essere utilizzatoe anche i prossimi anni da altri bambini che, speriamo, possano essere coinvolti in un altro progetto analogo».

Con gli esercizi al Parco di Terramaini, gli oltre 80 bambini hanno potuto dimostrare abilità, attenzione, equilibrio, autocontrollo e responsabilità verso gli altri, spirito di gruppo e il sano gusto della competizione.

I genitori che li hanno accompagnati hanno potuto constatare la determinazione e la professionalità dell’associazione nel presentare una attività che, se accolta favorevolmente e con impegno, può essere utile per tutta la vita.

Concluse tutte le prove di abilità e di conoscenza delle regole per andare in bicicletta su strada, Virgilio Scanu e Kevin Legge di “FIAB Cagliari Città Ciclabile onlus” hanno consegnato agli alunni presenti il “patentino del ciclista”, personalizzato, con nome e fotografia del bambino. Un riconoscimento per l’impegno che è stato molto apprezzato perché risulta essere un vero attestato di cui andare fieri.